FORMAZIONE

PERCORSO DI FORMAZIONE
SULL’ARTE COMICA

PEM Habitat Teatrali propone un percorso di formazione sul teatro comico curato e condotto da Rita Pelusio con la collaborazione di Domenico Ferrari.
Un percorso che propone l’esperienza ventennale dell’attrice e regista e dei suoi collaboratori.

Il percorso formativo è composto da tre moduli che permettono un’indagine che attraversa le diverse forme espressive dell’individualità comica, dalla creazione del personaggio alla scrittura.
I moduli rappresentano un percorso organico ma possono essere fruiti anche singolarmente, avendo ognuno una propria specificità formativa.

L'UMANITA' COMICA

condotto da Rita Pelusio

La comicità nasce dall’imperfezione, dal difetto, dalla fragilità umana. Saper ironizzare su se stessi è il punto di partenza e di arrivo dell’ atto creativo.
Il lavoro si incentra sulla creazione e sullo sviluppo del personaggio comico, visto come motore della dinamica fisica e della scrittura teatrale.
Il personaggio infatti è una trasposizione scenica che ci permette di essere autentici e di trovare una verità emotiva che rende la comicità viva e concreta.
Credo che questo sia il privilegio della forma comica, questa è la sua libertà e la sua forza.
Questo laboratorio accompagna l’attrice e l’attore in un’indagine attraverso il gioco sulla propria natura.
In scena si è persone o personaggi?
PERSONA dal greco prosopon indica sia il volto dell’individuo ma anche il personaggio che interpreta.
Nella parola stessa c’è la grande contraddizione. E questa è la chiave da cui iniziare a scoprire la propria comicità.


FASI DEL LABORATORIO

Conoscenza del gruppo, Costruzione del proprio personaggio, Relazioni fra i personaggi (gli schemi comici, le emozioni, gli incontri, le gerarchie), Improvvisazioni a tema, Il personaggio e il mondo, Il mondo del personaggio, Conclusione e restituzione finale del proprio lavoro (breve numero o monologo).

L’uomo è l’unico animale che arrosisce o che ne abbia bisogno
M.Twain

 

L’osservazione di un animale sulla quale costruire il personaggio è una tappa fondamentale dello studio di Jacques Lecoq.
La scelta dell’Animale ci racconta moltissimo.
Dal nostro Animale possiamo avere spunti fisici e di linguaggio, ma, cosa più importante, potremo sviluppare un punto di vista originale e inedito rispetto alla realtà in cui siamo calati.
L’animale è simbolicamente ciò che sta fuori dalle convenzioni umane, ciò che gli umani ritengono inferiore, sgradevole, da allontanare, e proprio per questo ci permette di avere uno sguardo differente sulla realtà.
Risponde alla nostra esigenza di raccontare con ironia il fenomeno umano mettendo a nudo le sue caratteristiche.
Arriveremo a costruire assieme un piccolo Bestiario da cui ogni partecipante potrà trarre spunti per il proprio lavoro.

 

FASI DEL LABORATORIO
Conoscenza del gruppo, Studio e osservazione della fisicità, Verosimiglianza e similitudine naturale, Il proprio animale e l’evoluzione al comico, Il linguaggio…i versi…, Il gruppo, Il pensiero, L’osservazione dell’altro, La gabbia, La scrittura e il discorso.

L'ANIMALE COMICO

condotto da Rita Pelusio

DRAMMATURGIA COMICA

condotto da Rita Pelusio e Domenico Ferrari

Si dice spesso che far ridere sia più difficile che far piangere. Ed è assolutamente vero.
Il fatto è che nella comicità vi è tutto, non solo la risata: c’è l’emozione, il sentimento, la malinconia, la nostalgia, la rabbia, la critica sociale…
Come scriveva Bacthin, “il riso è davvero universale, come la serietà”.
É un modo per portare l’alto in basso e il basso in alto.
Per rovesciare la nostra visione delle cose e scoprire verità inconfessabili.

La scrittura comica è perciò l’esercizio più difficile in teatro che non può prescindere dal rapporto col corpo dell’attore e con l’esercizio del palcoscenico.
Nell’ideare un monologo o un dialogo comico partiremo sempre dallo studio del personaggio, dai suoi tic, dalla sua voce scenica.
Da questo passeremo ad analizzare quali sono le sue istanze drammaturgiche: cosa vuole dire? E perché?
Alla fine ogni partecipante arriverà a comporre un breve elaborato che potrà eventualmente essere rappresentato o letto al termine del laboratorio.
Il lavoro è pensato per essere svolto in presenza, ma può adattarsi alla modalità on line.

 

Il modulo è un ideale proseguimento dei primi due moduli (Personaggio comico, Animale comico) ma può essere svolto anche autonomamente.

PERCORSO DI FORMAZIONE SULL’ARTE COMICA
ALL’INTERNO DEI PROCESSI EDUCATIVI

PEM Habitat Teatrali propone un percorso di formazione sul valore dell'arte comica all'interno dei processi educativi.

Educare significa etimologicamente “trarre fuori” “tirar fuori ciò che sta dentro”.
Diventiamo così facilitatori dell’emotivo dell’altra persona.
La figura del clown permette di far emergere ciò che nella quotidianità spesso non viene espressa.
Sapersi porre in una condizione di apertura e di ingenuità permette a noi di saper ascoltare e cogliere ciò che necessita l’altro.

Quando ci viene affidato un compito educativo, che sia in una classe, in un gruppo, in una comunità fragile ci viene affidato un ruolo.
Diventiamo così responsabili di un processo che dovrebbe accompagnare l’altro nel suo cambiamento, nella sua crescita.
In questo laboratorio i partecipanti andranno a costruire il proprio clown, che si confronterà con il difficile compito di occuparsi della vita.

 

Il Laboratorio alternerà momenti teatrali e di costruzioni comiche a riflessioni pedagogiche rimandando strumenti utili a chi si occupa di operare in “zone di fragilità”.

L'UMANITA' FRAGILE

condotto da Rita Pelusio e Francesca Gentile